Comitato regionale permanente

Il Comitato regionale permanente di protezione civile è un organo consultivo permanente della Regione, con la finalità di assicurare la predisposizione e l’attuazione di programmi regionali in armonia con le linee guida dei programmi nazionali, nonché la direzione unitaria e il coordinamento delle iniziative regionali con quelle di competenza degli altri enti, amministrazioni e organismi operanti in materia di protezione civile.

E’ composto da:

  • presidente della Giunta regionale, o consigliere regionale delegato, che lo presiede
  • assessore regionale con delega alla protezione civile
  • prefetti delle province pugliesi o loro delegati
  • rappresentante delle Forze armate
  • rappresentante delle Forze di polizia
  • presidenti delle amministrazioni provinciali o loro delegati
  • presidente regionale dell’ANCI o suo delegato
  • presidente regionale dell’UNCEM o suo delegato
  • direttore regionale dei Vigili del fuoco o suo delegato
  • direttore regionale del Corpo forestale dello Stato o suo delegato
  • presidente del Comitato regionale della Croce rossa italiana o suo delegato
  • presidente del Corpo nazionale Soccorso Alpino Speleologico regionale o suo delegato
  • un rappresentante per ciascuno dei coordinamenti provinciali delle associazioni di volontariato di protezione civile di cui alla l.r. 35/2011, nominati dal Presidente della Giunta regionale su designazione degli stessi coordinamenti
  • un delegato regionale per ciascun ordine degli ingegneri, degli architetti, degli agronomi e forestali, dei biologi, dei chimici, dei geologi e del collegio dei geometri
  • direttore generale dell’Agenzia regionale per la Protezione dell’ambiente (ARPA) o suo delegato
  • presidente dell’Unione regionale dei Consorzi di bonifica o suo delegato
  • dirigente regionale dell’Ufficio VIA o suo delegato
  • direttore generale dell’ARIF Puglia o suo delegato
  • segretario generale delle Autorità di bacino o suo delegato.

Il Comitato, nominato con decreto del Presidente della Giunta regionale, dura in carica cinque anni. Sono di sua competenza:

  • la formulazione di proposte e indirizzi alla Giunta regionale, per la determinazione annuale delle priorità negli obiettivi, nei progetti e nelle attività da perseguire;
  • fornire pareri preventivi alla Giunta regionale in ordine alla predisposizione e all’attuazione dei programmi regionali di previsione e prevenzione, del piano regionale in materia di incendi boschivi e del piano operativo regionale di emergenza, nonché di previsione e prevenzione di grandi rischi;
  • operare in qualità di organo di raccordo istituzionale per la direzione e per lo svolgimento coordinato dei programmi e dei compiti demandati agli enti locali e agli altri organismi operanti in materia di protezione civile;
  • impartire direttive nella forma di pareri preventivi e vincolanti per quanto riguarda l’organizzazione strutturale degli uffici e il coordinamento dei servizi e dei mezzi necessari per l’espletamento delle attività di protezione civile da parte di tutti gli enti e organismi operanti nel settore;
  • promuovere l’organizzazione e l’impiego del volontariato di protezione civile.

    Segnala un errore su questa pagina



    torna all'inizio del contenuto
    torna all'inizio del contenuto