Dimensione Font:  Font Piccolo Font Medio Font Grande
 

Cerca nel sito

Centro Funzionale Decentrato




MESSAGGIO DI ALLERTA
n. 1 del 24/10/2014 ore 16:00

Elenco destinatari

BOLLETTINO E AVVISI DI CRITICITA'

Tabella scenari

BOLLETTINO DI AGGIORNAMENTO



Benvenuto
Nome di Login:

Password:



[ ]


Trasparenza Amministrativa



Trasparenza Amministrativa



Raduno Nazionale Protezione Civile



Rassegna Stampa

Cosa dicono di noi

Rassegna Stampa



Centro Funzionale Regionale


Struttura di monitoraggio Meteoclimatico
Ufficio Idrografico e Mareografico


Ultimo Bollettino giornaliero
Ondate di Calore
(Ministero della Salute)

Mappe Climatiche
Mappe Climatiche in Puglia


Hazadr



Campagna AIB 2014

Questionario sul gradimento delle attività del COR



Campagna di sensibilizzazione per la salvaguardia dei boschi

Scarica il manifesto


Campagna di sensibilizzazione sul Rischio di Interfaccia


Scarica il manifesto


Situazione giornaliera Incendi


Legenda classificazione Incendi


Accesso Comuni
associazioni.jpg


O.P.C.M 3988/2011
O.P.C.M 3988/2011


Accesso Associazioni

associazioni.jpg


Catasto aree percorse dal fuoco

20101021_Campagna_AIB_2009-20010.gif


Dati in tempo reale

Idrografico


WebGIS: Aree di Interfaccia
Cartografia


WebGIS idrografico
websis idrografico


Foto Pubbliche Benemerenze


Video recenti


Galleria Foto

20100702_Esercitazione2010.JPG


FIRE BOSS

fireboss.JPG


News del 2014
LuMaMeGiVeSaDo
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031 
 


Ultimi Downloads
bullet Bollettino di criticità regionale del 25/10/2014
Downloads Totali: 1
Data 25/10/2014 : 12:02
bullet Messaggio di allerta del 24/10/2014
Downloads Totali: 21
Data 24/10/2014 : 16:07
bullet Bollettino di criticità regionale del 24/10/2014
Downloads Totali: 11
Data 24/10/2014 : 12:49
bullet Bollettino di aggiornamento del 24/10/2014
Downloads Totali: 35
Data 24/10/2014 : 06:40
bullet Messaggio di allerta del 23/10/2014
Downloads Totali: 32
Data 23/10/2014 : 14:53


Posta Elettronica Certificata

20110110_PEC.gif


Statistiche
Questa pagina oggi ...
totale: 227
visite uniche: 68

Questa pagina totale ...
totale: 559202
visite uniche: 210185

Sito ...
totale: 1214549
visite uniche: 327492

Feed RSS
Le news possono essere distribuite con sistema RSS.
rss1.0
rss2.0
rdf


NEWS

Venti forti previsti per le giornate di oggi 24 e domani 25 ottobre  
 ven 24/10/14   
Il minimo attualmente posizionato sul mar Ionio determinerà fino alla giornata di domani ancora un rinforzo della ventilazione dai quadranti settentrionali sul medio e basso adriatico e sul settore ionico.
Dal pomeriggio di oggi, venerdì 24 ottobre, e per le successive 24-30 ore, persistono venti forti con raffiche di burrasca dai quadranti settentrionali con mareggiate lungo le coste esposte.


 
Categoria News:   Comunicati Stampa 
Opzioni:  Email Invia mail a un amico  Stampa Stampa veloce 


Persistono condizioni meteorologiche avverse nella giornata del 24 ottobre  
 gio 23/10/14   
Persiste sulla Puglia una fase di maltempo caratterizzata da: precipitazioni a prevalente carattere di rovescio o temporale, anche di forte intensità, accompagnate da frequente attività elettrica e forti raffiche di vento; venti forti o di burrasca dai quadranti settentrionali e mareggiate lungo le coste esposte.

Sulla base di quanto previsto, il Centro Funzionale Decentrato della Puglia ha emesso un Avviso di criticità moderata, dalle ore 20 del 23 ottobre per le successive 24 ore, valido per le zone di allerta Puglia A (Gargano), Puglia B (Tavoliere), Puglia D (Salento), Puglia E (Bacini Lato e Lenne), Puglia H (Subappennino Dauno), Puglia I (Basso Fortore), decretando un’allerta arancione. Per una corretta comprensione dello scenario di evento previsto in caso di allerta arancione si può consultare il sito della Protezione Civile Puglia al link http://www.protezionecivile.puglia.it/public/CFD/Scenari.pdf
IL SERVIZIO PROTEZIONE CIVILE SEGUIRÀ L’EVOLVERSI DELLA SITUAZIONE INVITANDO AD ATTENERSI ALLE RACCOMANDAZIONI DI SEGUITO RIPORTATE:

• non sostare in locali seminterrati;

• prestare attenzione nell' attraversamento di sottovia e sottopassi;

• prestare maggiore attenzione alla guida di autoveicoli e moderare la velocità, al fine di evitare sbandamenti;

• evitare le zone esposte a forte vento per il possibile distacco di oggetti sospesi e mobili (impalcature, segnaletica, ecc.) e di caduta di oggetti anche di piccole dimensioni e relativamente leggeri (vasi, tegole...);
• non sostare lungo viali alberati per possibile rottura di rami;

• prestare attenzione lungo le zone costiere, e, in presenza di mareggiate, evitare la sosta su moli e pontili;

• in caso di fulminazione, evitare di sostare in vicinanza di zone d’acqua e non portare con sé oggetti metallici.


 
Categoria News:   Comunicati Stampa 
Opzioni:  Email Invia mail a un amico  Stampa Stampa veloce 


Peggioramento delle condizioni meteorologiche sulla Puglia Settentrionale nelle prossime ore  
 mer 22/10/14   
A partire dalla tarda serata di oggi, mercoledì 22 ottobre, è previsto un rinforzo del maltempo sulla Puglia Settentrionale, con precipitazioni sparse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, anche di forte intensità, con quantitativi cumulati moderati, accompagnati da venti localmente forti settentrionali
con residue raffiche di burrasca e mari agitati. Temperature in generale diminuzione da sensibile a marcata nei valori minimi; in sensibile diminuzione nei valori massimi.

Sulla base delle previsioni disponibili, il Centro Funzionale Decentrato della Puglia ha emesso un Avviso di criticità moderata, dalla mezzanotte del 23 ottobre per le successive 20 ore, valido per le zone di allerta Puglia A (Gargano), Puglia B (Tavoliere), Puglia H (Subappennino Dauno), Puglia I (Basso Fortore), decretando un’allerta arancione. Per una corretta comprensione dello scenario di evento previsto in caso di allerta arancione si può consultare il sito della Protezione Pivile Puglia al link http://www.protezionecivile.puglia.it/public/CFD/Scenari.pdf
IL SERVIZIO PROTEZIONE CIVILE SEGUIRÀ L’EVOLVERSI DELLA SITUAZIONE INVITANDO AD ATTENERSI ALLE RACCOMANDAZIONI DI SEGUITO RIPORTATE:

• non sostare in locali seminterrati;

• prestare attenzione nell' attraversamento di sottovia e sottopassi;

• prestare maggiore attenzione alla guida di autoveicoli e moderare la velocità, al fine di evitare sbandamenti;

• evitare le zone esposte a forte vento per il possibile distacco di oggetti sospesi e mobili (impalcature, segnaletica, ecc.) e di caduta di oggetti anche di piccole dimensioni e relativamente leggeri (vasi, tegole...);
• non sostare lungo viali alberati per possibile rottura di rami;

• prestare attenzione lungo le zone costiere, e, in presenza di mareggiate, evitare la sosta su moli e pontili;

• in caso di fulminazione, evitare di sostare in vicinanza di zone d’acqua e non portare con sé oggetti metallici.


 
Categoria News:   Comunicati Stampa 
Opzioni:  Email Invia mail a un amico  Stampa Stampa veloce 


Condizioni meteorologiche avverse previste per le giornate di 22 e 23 ottobre  
 mar 21/10/14   
Un nucleo di aria polare marittima in arrivo sull’Italia dal nord-Europa sta per determinare un marcato rinforzo della ventilazione nei bassi strati per la giornata di mercoledì. La fase di maltempo sarà caratterizzata da precipitazioni temporalesche localmente di forte intensità.
Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento di Protezione Civile ha emesso un Avviso di condizioni meteorologiche avverse che prevede per la Puglia, a partire dalla tarda serata di oggi, venti di burrasca o burrasca forte accompagnati da forti mareggiate lungo le coste esposte. Dalla mattinata di domani, mercoledì 22 ottobre 2014, e per le successive 24-36 ore, si prevedono precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale.
I fenomeni daranno luogo a rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.
Il Centro Funzionale Decentrato ha emesso una criticità ordinaria per rischio idrogeologico localizzato; dichiarata, pertanto, allerta gialla su tutto territorio regionale.
IL SERVIZIO PROTEZIONE CIVILE SEGUIRÀ L’EVOLVERSI DELLA SITUAZIONE INVITANDO AD ATTENERSI ALLE RACCOMANDAZIONI DI SEGUITO RIPORTATE.

• non sostare in locali seminterrati;

• prestare attenzione nell' attraversamento di sottovia e sottopassi;

• prestare maggiore attenzione alla guida di autoveicoli e moderare la velocità, al fine di evitare sbandamenti;

• evitare le zone esposte a forte vento per il possibile distacco di oggetti sospesi e mobili (impalcature, segnaletica, ecc.) e di caduta di oggetti anche di piccole dimensioni e relativamente leggeri (vasi, tegole...);
• non sostare lungo viali alberati per possibile rottura di rami;

• prestare attenzione lungo le zone costiere, e, in presenza di mareggiate, evitare la sosta su moli e pontili;

• in caso di fulminazione, evitare di sostare in vicinanza di zone d’acqua e non portare con sé oggetti metallici.

 
Categoria News:   Comunicati Stampa 
Opzioni:  Email Invia mail a un amico  Stampa Stampa veloce 


Progetto di cooperazione internazionale C2-SENSE  
 lun 13/10/14   
Il Servizio Protezione Civile, nell'ambito del 7° programma quadro della ricerca, è partner di un progetto di cooperazione internazionale denominato C2-SENSE "Interoperability Profile for Command/ Control Systems and Sensor Systems in Emergency Management" (Interoperabilità nella gestione delle emergenze di protezione civile), insieme a partners (enti e società) appartenenti ad altri Stati (Francia, Polonia, Austria, Turchia).
L' obiettivo del progetto C2SENSE è il miglioramento dell’ integrazione software dei sistemi e la correzione, laddove possibile, delle criticità presenti nell'ambito delle diverse strutture coinvolte nelle fase di gestione delle emergenze.
Insieme a InnovaPuglia, azienda partner del progetto, il Servizio ha organizzato un Workshop internazionale tematico di Progetto, a Valenzano (Ba), presso la sede di InnovaPuglia, nei giorni 15 e 16 ottobre pv, con l'obiettivo di sostenere una specifica azione di scambio delle migliori prassi nella gestione delle emergenze di protezione civile. Il workshop è dedicato alle Prefetture ed alle Province di Bari e di Foggia oltre che al Comando regionale dei Vigili del Fuoco.
Al termine della giornata di workshop del 15, è prevista una visita alla sede del Servizio Protezione Civile regionale, sede del Centro Funzionale Decentrato (CFD) e della Sala Operativa Integrata Regionale (SOIR).


 
Categoria News:   Comunicati Stampa 
Opzioni:  Email Invia mail a un amico  Stampa Stampa veloce 


Report statistico della Campagna AIB 2014  
 gio 09/10/14   
Si è conclusa il 15 Settembre 2014 la Campagna AIB 2014 e la Sala Operativa Unificata Permanente del Servizio Protezione Civile della Regione Puglia ne tira le somme.

Nel periodo 15 giugno – 15 settembre 2014 risultano registrati in SOUP un numero di interventi pari a 3764, con una media giornaliera di 40 interventi, di cui il 10 % rientra nella categoria degli incendi boschivi.

L’estate 2014 è stata tra le più piovose degli ultimi 10 anni, soprattutto nella parte settentrionale della Regione Puglia. Questo ha comportato un aumento dell’umidità del combustibile nonché una diminuzione della suscettività, del combustibile stesso, ad essere incendiato.

Confro ntando il dato degli incendi del 2014 con le medie degli ultimi cinque anni si nota come solo in pochissime giornate il numero degli incendi è stato superiore alle medie degli anni in esame.

Analizzando le tipologie riconducibili agli incendi boschivi risulta che il 10% delle segnalazioni si riferisce a incendi di una certa rilevanza, tra i quali rientrano le classi di “macchia mediterranea”, pascolo, canneto e vegetazione ripariale. Significativo è il numero di segnalazioni relative alla bruciatura delle stoppie e degli incolti

Nel 2014 il numero degli incendi boschivi segnalati è diminuito sensibilmente (da 640 nel 2013 a 379 nel 2014). Tale condizione è da ricondurre al fatto che l’innesco è prettamente di natura antropica e che solo l’evoluzione dell’incendio e la difficoltà delle operazioni di spegnimento sono condizionate da situazioni climatiche particolari (temperature molto alte, vento e periodi siccitosi prolungati). Le caratteristiche climatiche dell’estate 2014 (precipitazioni frequenti, temperature relativamente basse e umidità alta) hanno ridotto la suscettività all’innesco di incendi.

Analizzan do gli incendi su scala provinciale, si nota che la provincia più colpita è Lecce (n° 1448), seguita dalla provincia di Taranto (n° 752), Foggia (n° 491), Brindisi (n° 445), Bari (n° 422) e BAT (n° 206).

È importante analizzare il dato relativo alle segnalazioni suddivise per codice chiusura. Per codice chiusura si intende il grado di difficoltà incontrato dalle squadre in campo nelle operazioni di spegnimento. Il 12% degli incendi ricade nelle classi di pericolosità rilevante. Il restante 88% ricade nelle classi di falso allarme e codice verde.

Dai dati analizzati è stato confermato che il maggior numero di incendi gestiti dalla SOUP ricade nella fascia oraria che va dalle 09,00 di mattina alle 18,00 del tardo pomeriggio, con esattamente 2740 incendi, pari al 73 % di quelle totali .

Gli interventi aerei sono stati necessari nelle aree boscate caratterizzate da un’orografia complessa e da tipologie forestali che ne richiedono il supporto per le operazioni di spegnimento.

La riduzione del numero degli incendi nel 2014 è da ascrivere anche all’attenzione posta alle attività preventive in materia di antincendio boschivo.


Scarica il documento

 
Categoria News:   Comunicati Stampa 
Opzioni:  Email Invia mail a un amico  Stampa Stampa veloce 


Persiste il maltempo in Puglia fino a domani, 6 ottobre  
 dom 05/10/14   
In previsione del persistere di precipitazioni, a prevalente carattere di rovescio o temporale, accompagnate da frequente attività elettrica e forti raffiche di vento, su tutta la regione, il Centro Funzionale Decentrato ha emesso un avviso di criticità moderata per rischio idrogeologico localizzato su Gargano, Terra di Bari, Salento e Arco Ionico tarantino. Dichiarata, fino alla serata di domani 6 ottobre, allerta arancione su Puglia-A (Gargano e Tremiti) – inclusi i territori comunali di Rignano Garganico, S. Marco in Lamis e S. Giovanni Rotondo –, Puglia-C (Puglia Centrale Adriatica), Puglia-D (Salento) e Puglia-E (Bacini del Lato e del Lenne); allerta gialla sul resto del territorio regionale.

Dalla tarda serata del 6 ottobre, un rinforzo del campo di alta pressione sul Mediterraneo centro-occidentale favorirà condizioni di tempo più stabile.

IL SERVIZIO PROTEZIONE CIVILE SEGUIRÀ L’EVOLVERSI DELLA SITUAZIONE INVITANDO AD ATTENERSI ALLE RACCOMANDAZIONI DI SEGUITO RIPORTATE:

• non sostare in locali seminterrati;
• prestare attenzione nell' attraversamento di sottovia e sottopassi;
• prestare maggiore attenzione alla guida di autoveicoli e moderare la velocità, al fine di evitare sbandamenti;
• evitare le zone esposte a forte vento per il possibile distacco di oggetti sospesi e mobili (impalcature, segnaletica, ecc.) e di caduta di oggetti anche di piccole dimensioni e relativamente leggeri (vasi, tegole...);
• non sostare lungo viali alberati per possibile rottura di rami;
• prestare attenzione lungo le zone costiere, e, in presenza di mareggiate, evitare la sosta su moli e pontili;
• in caso di fulminazione, evitare di sostare in vicinanza di zone d’acqua e non portare con sé oggetti metallici.


 
Categoria News:   Comunicati Stampa 
Opzioni:  Email Invia mail a un amico  Stampa Stampa veloce 


Continua il maltempo in Puglia per le giornate di oggi, 4 ottobre, e domani, 5 ottobre  
 sab 04/10/14   
Persistono condizioni di generale instabilità sull’Italia meridionale, con particolare riferimento ai settori ionici sui quali si prevedono, a partire dalla giornata di oggi 4 ottobre e per tutta la giornata di domani, precipitazioni intense accompagnate da frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. La Puglia sarà interessata da precipitazioni diffuse, a carattere prevalentemente temporalesco, particolarmente intense nei settori meridionali.
Il Centro Funzionale Decentrato ha emesso un avviso di criticità moderata per rischio idrogeologico localizzato su Gargano, Salento e Arco Ionico tarantino; dichiarata, pertanto, allerta arancione su Puglia-A (Gargano e Tremiti) – inclusi i territori comunali di Rignano Garganico, S. Marco in Lamis e S. Giovanni Rotondo –, Puglia-D (Salento) e Puglia-E (Bacini del Lato e del Lenne) ; allerta gialla sul resto del territorio regionale.

IL SERVIZIO PROTEZIONE CIVILE SEGUIRÀ L’EVOLVERSI DELLA SITUAZIONE INVITANDO AD ATTENERSI ALLE RACCOMANDAZIONI DI SEGUITO RIPORTATE:

• non sostare in locali seminterrati;
• prestare attenzione nell' attraversamento di sottovia e sottopassi;
• prestare maggiore attenzione alla guida di autoveicoli e moderare la velocità, al fine di evitare sbandamenti;
• evitare le zone esposte a forte vento per il possibile distacco di oggetti sospesi e mobili (impalcature, segnaletica, ecc.) e di caduta di oggetti anche di piccole dimensioni e relativamente leggeri (vasi, tegole...);
• non sostare lungo viali alberati per possibile rottura di rami;
• prestare attenzione lungo le zone costiere, e, in presenza di mareggiate, evitare la sosta su moli e pontili;
• in caso di fulminazione, evitare di sostare in vicinanza di zone d’acqua e non portare con sé oggetti metallici.

 
Categoria News:   Comunicati Stampa 
Opzioni:  Email Invia mail a un amico  Stampa Stampa veloce 


Situazione meteo prevista per il giorno 2 ottobre  
 mer 01/10/14   
L’approfondimento di una saccatura sul Mediterraneo centrale favorirà, a partire dalla giornata di domani, il passaggio di una serie di sistemi frontali che interesseranno soprattutto l’Italia centro-meridionale. Per giovedì 2 ottobre sono previste precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sulla Puglia settentrionale, con quantitativi cumulati moderati; da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sulla Puglia centro-meridionale, con quantitativi cumulati da deboli a puntualmente moderati. I fenomeni potranno essere accompagnati da frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.
Il Centro Funzionale Decentrato ha emesso un avviso di criticità moderata per rischio idrogeologico localizzato sull’area garganica e pedegarganica; dichiarata, pertanto, allerta arancione su Puglia-A (Gargano e Tremiti) – inclusi i territori comunali di Rignano Garganico, S. Marco in Lamis e S. Giovanni Rotondo – e allerta gialla sul resto del territorio regionale.

IL SERVIZIO PROTEZIONE CIVILE SEGUIRÀ L’EVOLVERSI DELLA SITUAZIONE INVITANDO AD ATTENERSI ALLE RACCOMANDAZIONI DI SEGUITO RIPORTATE:

• non sostare in locali seminterrati;
• prestare attenzione nell' attraversamento di sottovia e sottopassi;
• prestare maggiore attenzione alla guida di autoveicoli e moderare la velocità, al fine di evitare sbandamenti;
• evitare le zone esposte a forte vento per il possibile distacco di oggetti sospesi e mobili (impalcature, segnaletica, ecc.) e di caduta di oggetti anche di piccole dimensioni e relativamente leggeri (vasi, tegole...);
• non sostare lungo viali alberati per possibile rottura di rami;
• prestare attenzione lungo le zone costiere, e, in presenza di mareggiate, evitare la sosta su moli e pontili;
• in caso di fulminazione, evitare di sostare in vicinanza di zone d’acqua e non portare con sé oggetti metallici.

 
Categoria News:   Comunicati Stampa 
Opzioni:  Email Invia mail a un amico  Stampa Stampa veloce 


Estensione allerta per il giorno 26 Settembre  
 gio 25/09/14   
Prevista una persistenza di marcata instabilità con precipitazioni sparse, localmente anche temporalesche, ma con tendenza a generale miglioramento. Ventilazione moderata sulle aree adriatiche con locali rinforzi.In considerazione di quanto previsto, il Centro Funzionale Decentrato del Servizio Protezione Civile regionale ha emesso una criticità arancione per rischio idrogeologico per la Puglia garganica e per i comuni di Rignano Garganico, San Giovanni Rotondo e San Marco in Lamis e criticità gialla per la restante parte, escluso l’arco Ionico.

IL SERVIZIO PROTEZIONE CIVILE SEGUIRÀ L’EVOLVERSI DELLA SITUAZIONE INVITANDO AD ATTENERSI ALLE RACCOMANDAZIONI DI SEGUITO RIPORTATE:

• non sostare in locali seminterrati;
• prestare attenzione nell' attraversamento di sottovia e sottopassi;
• prestare maggiore attenzione alla guida di autoveicoli e moderare la velocità, al fine di evitare sbandamenti;
• evitare le zone esposte a forte vento per il possibile distacco di oggetti sospesi e mobili (impalcature, segnaletica, ecc.) e di caduta di oggetti anche di piccole dimensioni e relativamente leggeri (vasi, tegole...);
• non sostare lungo viali alberati per possibile rottura di rami;
• prestare attenzione lungo le zone costiere, e, in presenza di mareggiate, evitare la sosta su moli e pontili;
• in caso di fulminazione, evitare di sostare in vicinanza di zone d’acqua e non portare con sé oggetti metallici.

 
Categoria News:   Comunicati Stampa 
Opzioni:  Email Invia mail a un amico  Stampa Stampa veloce 


Maltempo previsto per il giorno 25 settembre 2014  
 mer 24/09/14   

Una nuova perturbazione raggiungerà nelle prossime ore le regioni centro-meridionali italiane a partire dalle aree di ponente.
Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento ha emesso un Avviso di condizioni meteorologiche avverse che prevede per la Puglia, a partire dalla mattinata di domani 24 settembre 2014, precipitazioni anche a carattere di rovescio o temporale, più intense nella parte settentrionale e meridionale. I fenomeni potranno essere accompagnati da locali grandinate, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.
In considerazione di quanto previsto, il Centro Funzionale Decentrato del Servizio Protezione Civile regionale ha emesso una criticità arancione per rischio idrogeologico per la Puglia garganica e gialla per la restante parte.

IL SERVIZIO PROTEZIONE CIVILE SEGUIRÀ L’EVOLVERSI DELLA SITUAZIONE INVITANDO AD ATTENERSI ALLE RACCOMANDAZIONI DI SEGUITO RIPORTATE:

• non sostare in locali seminterrati;
• prestare attenzione nell' attraversamento di sottovia e sottopassi;
• prestare maggiore attenzione alla guida di autoveicoli e moderare la velocità, al fine di evitare sbandamenti;
• evitare le zone esposte a forte vento per il possibile distacco di oggetti sospesi e mobili (impalcature, segnaletica, ecc.) e di caduta di oggetti anche di piccole dimensioni e relativamente leggeri (vasi, tegole...);
• non sostare lungo viali alberati per possibile rottura di rami;
• prestare attenzione lungo le zone costiere, e, in presenza di mareggiate, evitare la sosta su moli e pontili;
• in caso di fulminazione, evitare di sostare in vicinanza di zone d’acqua e non portare con sé oggetti metallici.

 
Categoria News:   Comunicati Stampa 
Opzioni:  Email Invia mail a un amico  Stampa Stampa veloce 


Report d'evento:31 agosto - 6 settembre 2014  
 lun 15/09/14   
Si pubblica il rapporto tecnico relativo all'evento pluvio-idrometrico verificatosi nel periodo 31 Agosto- 6 Settembre 2014.


REPORT EVENTO

 
Categoria News:   Comunicati Stampa 
Opzioni:  Email Invia mail a un amico  Stampa Stampa veloce 


Determina dirigenziale n. 85 del 28 agosto 2014  
 ven 12/09/14   
Con Determinazione dirigenziale n. 85 del 28-08-2014, pubblicata sul B.U.R.P. n. 126 dell’11-09-2014, sono state effettuate nuove iscrizioni, cancellazioni e variazioni nell’Elenco Regionale delle Associazioni di Volontariato per la Protezione Civile, istituito ai sensi della L.R. 39/1995 e s.m.i.. Anno 2013. In allegato allo stesso atto è stato inserito il predetto Elenco aggiornato al mese di agosto 2014.

Scarica il documento

 
Categoria News:   Comunicati Stampa 
Opzioni:  Email Invia mail a un amico  Stampa Stampa veloce 


Primo raduno nazionale estivo della Protezione Civile a Vieste-Pugnochiuso, 18-21 settembre 2014  
 mer 10/09/14   
Il Gargano pronto ad ospitare il primo raduno nazionale estivo della Protezione Civile a Vieste-Pugnochiuso, 18-21 settembre 2014

Dopo aver contribuito ad affrontare la grave emergenza relativa all’alluvione che si è abbattuto sul Gargano la scorsa settimana, il Sistema di protezione civile nazionale si ritroverà sul promontorio pugliese, a Pugnochiuso-Vieste, dal 18 al 21 settembre per il primo Raduno estivo Nazionale della Protezione Civile.

Il primo raduno estivo, che si terrà per la prima volta in Puglia, dopo 11 anni di raduni invernali nelle Regioni del Nord e Centro Italia, sarà lo scenario per gare sportive di nuoto, corsa campestre, beach volley e calcetto tra i volontari e i funzionari di Protezione Civile di tutta Italia.

Organizzato dal Servizio Protezione Civile della Regione, dal Coordinamento delle Associazioni di Volontariato della Provincia di Foggia, con il contributo della rivista“La Protezione Civile Italiana”, il raduno sarà l’occasione per il Sistema nazionale di protezione civile di scoprire, e per la gente del Gargano di far scoprire, le meraviglie di un territorio ricco per tradizioni e patrimonio naturalistico, che piano piano sta rialzandosi dopo il disastro. In modo particolare, questo evento sarà un importante segnale di vicinanza e solidarietà ai cittadini colpiti dall’alluvione, e a tutti i pugliesi che amano questa terra, da parte dei numerosi volontari di protezione civile che giungeranno da tutta Italia sul Gargano per partecipare alla manifestazione.

Sabato 20 settembre, a chiusura dell’evento, è prevista la presenza del Capo del Dipartimento, Franco Gabrielli, del Governatore della Puglia, Nichi Vendola, dell’assessore regionale alla Protezione Civile, Guglielmo Minervini, del direttore della rivista “La Protezione Civile Italiana”, Franco Pasargiklian, e dei massimi vertici della Protezione Civile delle altre regioni, che si confronteranno nel pomeriggio sulle più attuali tematiche di protezione civile in un convegno nazionale.

Per info sul Raduno, per iscriversi alle gare e prenotare il soggiorno presso il Pugnochiuso Resort e le altre strutture del Gruppo Marcegaglia Tourism si invita a consultare il sito www.radunonazionale pc.it

 
Categoria News:   Comunicati Stampa 
Opzioni:  Email Invia mail a un amico  Stampa Stampa veloce 


Aiuti ai turisti sfollati sul Gargano dal sistema regionale di protezione civile  
 lun 08/09/14   
Opera senza sosta la macchina dei soccorsi sul Gargano, affiancando l’Esercito che da domenica mattina è presente sul territorio con uomini e mezzi.

Impegnativo il lavoro a sostegno della popolazione, degli sfollati e dei turisti svolto dall’intero sistema di protezione civile regionale. Ieri, domenica, grazie a un accordo e alla piena collaborazione con le Ferrovie dello Stato, su sollecito dell’assessore Minervini e del presidente Vendola, la Prefettura di Foggia e il Servizio Protezione Civile della Regione Puglia si sono adoperati per far rientrare nelle loro città di residenza 40 turisti, di cui una decina stranieri (olandesi e danesi), che hanno perso ogni cosa durante la devastazione dei campeggi di Peschici nei quali stavano villeggiando.

Anche le associazioni di volontariato di protezione civile, in costante contatto con la Sala Operativa Integrata Regionale, continuano nelle loro attività di supporto e sostegno ai soccorritori e alla popolazione. Considerato che la situazione, anche grazie all’assenza di pioggia, sembra essere maggiormente sotto controllo, alcune associazioni di altre province pugliesi sono rientrate, ma restano a disposizione per ritornare sul Gargano in caso di necessità.

 
Categoria News:   Comunicati Stampa 
Opzioni:  Email Invia mail a un amico  Stampa Stampa veloce 


Vai a pagina       >>