Portodimare

geoPORtal of TOols & Data for sustainable Management of coastal and maRine Environment

Obiettivo

Gli impatti delle attività umane sui cicli naturali degli ecosistemi marini risultano particolarmente rilevanti nel Mediterraneo ed in modo evidente nel bacino Adriatico-Ionio, che diventa sempre più vulnerabile. 
Al fine di superare i conflitti, creare sinergie, preservare le risorse per le future generazioni, risulta necessaria una gestione comune dello spazio costiero attraverso una pianificazione efficiente, anche a livello interregionale e transnazionale.  In tale ottica, il progetto PORTODIMARE, coordinato dalla Regione Emilia-Romagna, mira a creare uno strumento comune che mette a disposizione dati, informazioni e strumenti di supporto alle decisioni (come ad esempio siti web, portali, GIS, software di modellizzazione) relativi alle aree costiere e marine della Regione Adriatico-Ionica.  

Obiettivo del progetto è implementare un Geoportale che raccoglie ed integra dati e sviluppa strumenti informatici già creati nell’ambito di progetti UE (es. SHAPE, ADRIPLAN, ecc) o di altre iniziative.  
Le conoscenze attuali riguardanti l’intera macroregione Adriatico-Ionica saranno rese quindi disponibili, accessibili, condivise, attraverso un unico spazio virtuale. 
Il Geoportale di PORTODIMARE mira a diventare uno strumento di lavoro quotidiano per i responsabili delle decisioni, i gestori pubblici e privati, i professionisti, gli scienziati marini e le parti interessate in generale.  
Ciò permetterà di realizzare, attraverso un approccio comune, strategie di uso sostenibile del mare, tenendo conto dei cambiamenti in atto correlati anche alle pressioni antropiche. 

Attività in capo alla Protezione Civile della Puglia

Il progetto PORTODIMARE prevede lo sviluppo di un sistema informativo comune e una serie di moduli informativi specifici affidati a ciascun partner che – per quanto concerne la Regione Puglia – Sezione Protezione Civile, implicano lo sviluppo di un c.d.  PORTODIMARE Module for oil spill coastal vulnerability assessment (azione AT1.10) e di una conseguente azione di verifica denominata Testing #6: Oil spill coastal grounding response (azione AT2.7). Le attività ascritte alla Regione Puglia si pongono in continuità con il sistema ATLAS sviluppato all’interno del progetto HAZADR “Strengthening common reaction capacity to fight sea pollution of oil, toxic and hazardous substances in Adriatic Sea” finanziato nell’ambito del Programma IPA CBC Adriatic 2007-2013 coordinato dalla stessa Regione Puglia. Il progetto si sviluppa in pieno accordo con le politiche e i principi esistenti a livello europeo (Integrated Coastal Zone Management – ICZM; Maritime Spatial Planning – MSP) e a sostegno della realizzazione dell’EUSAIR Action Plan (Piano di Azione della Strategia dell’Unione Europea per la Regione Adriatica e Ionica).

Durata :
01/02/2018 – 31/01/2020

Budget progettuale complessivo: 
€ 1.581.219,65

Budget della Protezione Civile della Puglia 
€ 90.000,00

Share Button

Welcome Sezione Protezione Civile – Regione Puglia

Accedi

Password dimenticata?